VALUTAZIONE DEI REQUISITI ACUSTICI PASSIVI DEGLI EDIFICI

Descrizione

Valutazione previsionale

Lo scopo del lavoro è verificare, in fase di progettazione, il rispetto dei valori minimi imposti dalle leggi vigenti da parte delle strutture edili di un edificio relativamente alle prestazioni acustiche.

L’ambito di applicazione di questa tipologia di valutazione è stato definito dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 Dicembre 1997 – “Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici” poi ripreso dalle diverse Leggi Regionali. I requisiti acustici passivi degli edifici sono i parametri che descrivono l’isolamento acustico garantito dagli elementi strutturali di una costruzione e la loro valutazione previsionale è obbligatoria per: edifici adibiti a residenza o assimilabili, edifici adibiti ad uffici o assimilabili, edifici adibiti ad alberghi, pensioni o attività assimilabili, edifici adibiti ad ospedali, cliniche, case di cura o assimilabili, edifici adibiti ad attività scolastiche a tutti i livelli o assimilabili, edifici adibiti ad attività ricreative o di culto o assimilabili ed edifici adibiti ad attività commerciali o assimilabili.

Modalità di esecuzione

L’analisi delle stratigrafie costruttive, degli elementi costitutivi e dell’impiantistica di progetto, l’applicazione delle norme tecniche esistenti in materia e la grande esperienza sviluppata sul campo consente di stimare in maniera precisa e puntuale i valori dei parametri acustici che definiscono i requisiti acustici passivi dell’edificio di progetto.

Nel caso che le stime così ottenute non rispettino i limiti imposti dalla normativa vigente in materia di acustica in edilizia saranno sviluppate, di concerto con la committenza, le modifiche delle stratigrafie di progetto o delle soluzioni realizzative in modo da garantirne il miglioramento prestazionale ed il raggiungimento del rispetto delle soglie limite di legge.

La relazione che sarà fornita, oltre a riportare le stime previsionali dei requisiti acustici, analizzerà i punti acusticamente critici del progetto fornendo per ognuno di essi la migliore soluzione tecnica applicabile; verrà inoltre fornito un vademecum contenente gli accorgimenti relativi a situazioni comunemente trascurate nei cantieri che, spesso, determinano perdite sensibili delle prestazioni acustiche delle strutture edili con conseguente creazione di potenziali problematiche che sovente portano a fastidiosi e onerosi contenziosi.

Collaudo in opera

Viene eseguita un'analisi del progetto, rivolgendo particolare attenzione alla disposizione dei locali ed ai pacchetti costruttivi adottati. Vengono individuati i locali e gli elementi costruttivi da verificare. Il collaudo, eseguito a campione su una percentuale significativa di unità abitative, viene realizzato con la seguente strumentazione: fonometro, macchina da calpestio, dodecaedro o cassa acustica. Lo scopo è la verifica in opera dell'isolamento degli elementi individuati secondo indicazioni di legge che definiscono le prestazioni acustiche degli edifici, e nello specifico il potere fonoisolante apparente relativo alla parete ed al solaio di separazione tra due ambienti abitativi differente, l'isolamento acustico standardizzato di facciata ed il rumore prodotto da calpestìo. Si eseguono inoltre , misure del tempo di riverbero degli ambienti pertinenti agli elementi costruttivi da collaudare. Vengono inoltre eseguite prove sugli impianti idrosanitari e sul rumore prodotto da macchinari di altro genere quali, ad esempio, ascensori. 

Il lavoro consta in una relazione comprensiva di schede di valutazione di ogni rilievo eseguito.

 

L.C.E. Srl a Socio Unico

Via dei Platani, 7/9 

Opera (MI)

Cap 20073

Cod. fisc. e P. IVA n. 03531170961

Tel.: +39 02 57602858

Fax: +39 0257607234

 

Laboratorio Accreditato di Taratura n° 068

Certificato di Accreditamento

Tabella di Accreditamento

INFORMATIVA PRIVACY